Author Archive
Torna alla casa del padre Don Enzo Carli

Torna alla casa del padre Don Enzo Carli

E’ giunta la notizia del ritorno alla Casa del Padre, all’età di 94 anni, di don Enzo Carli, ricordato calorosamente anche dalla sua parrocchia di Provenzano in Siena, dove si terranno i funerali martedì 6 settembre alle 9.30. Chi ha vissuto il paese tra gli anni Sessanta e il 1977 se lo ricorderà di sicuro, essendo stato...
La "valutazione" degli Alleati sul Comune di Castellina nel 1944

La “valutazione” degli Alleati sul Comune di Castellina nel 1944

Sulla guerra a Castellina, fortunatamente, si è detto e di è scritto parecchio. Ultima, notevole, iniziativa la ricerca di Claudio Biscarini pubblicata per mezzo del Comune nel libro La guerra sulle colline. Castellina in Chianti 1943-1944, Betti editore, che potete trovare in vendita al Museo Archeologico del Chianti senese oppure online direttamente sullo store dell’editore....
Emilio Fancelli (1892-1971) Sindaco socialista di Castellina in Chianti nel 1920

Emilio Fancelli (1892-1971) Sindaco socialista di Castellina in Chianti nel 1920

A un mese dalla ricorrenza della sua morte (19 giugno 1971), vorrei ricordare la persona di Emilio Fancelli, già Sindaco di Castellina in Chianti nel 1920 per brevissimo tempo, di estrazione socialista, borghese più o meno benestante ma nobile per il tramite delle origini materne (era figlio di Arturo e della Marchesa Giuseppina Bartolini Salimbeni)....
La Chiesa del SS. Salvatore a Monistero. 1444

La Chiesa del SS. Salvatore a Monistero. 1444

Questo è uno dei documenti superstiti più antichi della chiesa del SS. Salvatore di Castellina in Chianti, redatto nel 1444, con una sdentata corsiva umanistica ricca di abbreviazioni, dal presbitero rettore Antonio di Martino. Proviene dall’archivio vescovile di Fiesole, diocesi a cui appartenne tutto il piviere di San Leonino in Conio, dunque anche Castellina, fino all’istituzione...
Poggio alla Croce a Radda. L'antico toponimo e la collocazione della Croce

Poggio alla Croce a Radda. L’antico toponimo e la collocazione della Croce

𝑉𝑖 𝑠𝑖𝑒𝑡𝑒 𝑚𝑎𝑖 𝑐ℎ𝑖𝑒𝑠𝑡𝑖 𝑐𝑜𝑚𝑒 𝑚𝑎𝑖 𝑖𝑙 𝑠𝑖𝑡𝑜 𝑎𝑟𝑐ℎ𝑒𝑜𝑙𝑜𝑔𝑖𝑐𝑜 𝑑𝑖 𝑃𝑜𝑔𝑔𝑖𝑜 𝑎𝑙𝑙𝑎 𝐶𝑟𝑜𝑐𝑒 𝑎 𝑅𝑎𝑑𝑑𝑎 𝑠𝑖 𝑐ℎ𝑖𝑎𝑚𝑖 𝑝𝑟𝑜𝑝𝑟𝑖𝑜 𝑐𝑜𝑠𝑖̀? 𝐸 𝑑𝑎 𝑞𝑢𝑎𝑛𝑑𝑜? E’ risaputo che in questo grande poggio ci siano testimonianze archeologiche di grande importanza (già riferite dal Tracchi nel 1971), fino a datare il sito all’età del Rame (4000 anni fa) con i...
Quando nasce la Lega del Chianti?

Quando nasce la Lega del Chianti?

Con la costituzione della Lega del Chianti, organismo fiorentino di natura militare e amministrativa, Castellina ricoprì insieme agli altri centri di Radda e Gaiole il ruolo di “Terziere”. La Lega, il cui emblema era il gallo nero, si costituiva in tre Terzieri con Podesteria (capoluogo) a Radda. Sulla formazione ufficiale delle Leghe del contado fiorentino...
Castellina terra di confini e di passaggi. Bernardo Michelozzi

Castellina terra di confini e di passaggi. Bernardo Michelozzi

Ancora un passaggio illustre a Castellina in Chianti. Questa volta nel 1514, un anno prima del transito del papa Medici. In una lettera, infatti, don Bernardo Michelozzi scrive al fratello Niccolò di essere andato a Roma per far visita a papa Leone X. Descrive il suo incontro come “piacevole”. Ricordo che Niccolò Michelozzi, figlio del celebre scultore...
L'organista (non chiantigiano) Antonio Squarcialupi

L’organista (non chiantigiano) Antonio Squarcialupi

Breve precisazione sulla persona del celebre organista Antonio Squarcialupi. A seguito del precedente articoli sugli Squarcialupi e Pier Soderini, ben due persone mi hanno segnalato come non avessi citato, tra gli illustri di questa casata, anche il grande organista Antonio Squarcialupi, amatissimo da Lorenzo il Magnifico. Breve appunto polemico:1) Secondo voi a me non farebbe piacere...
Castellina terra di confini e di passaggi.                        I Soderini e gli Squarcialupi

Castellina terra di confini e di passaggi. I Soderini e gli Squarcialupi

Anche durante l’esilio dei Medici da Firenze, Castellina ebbe numerosi rapporti con i reggitori della Repubblica. Soprattutto per mano degli 𝐒𝐪𝐮𝐚𝐫𝐜𝐢𝐚𝐥𝐮𝐩𝐢, antica stirpe originaria di Monternano (verso Sant’Agnese in Chianti) e da sempre al servizio di Firenze per tutto il ‘400 visti i pericoli che correva Castellina in quanto territorio di confine con la nemica...
Castellina terra di confini e di passaggi.           Piero de' Medici

Castellina terra di confini e di passaggi. Piero de’ Medici

Dopo aver visto, anche grazie alle attività del MAB, il passaggio con soggiorno di papa Leone X a Castellina nel 1515, un altro personaggio illustre passò da Castellina, questa volta l’8 novembre 1492. Parliamo di 𝗣𝗶𝗲𝗿𝗼 𝗱𝗲’ 𝗠𝗲𝗱𝗶𝗰𝗶 (1472-1503), figlio primogenito di Lorenzo il Magnifico, dunque fratello di Giovanni futuro papa Leone X. Diciamo subito...
Papa Leone X a Castellina nel 1515

Papa Leone X a Castellina nel 1515

Leone X (1475-1521), al secolo Giovanni di Lorenzo de’ Medici detto il Magnifico, programmò di incontrare a Bologna il nuovo re di Francia Francesco I, e avviò i colloqui, durati fino al 14 dicembre, nel corso dei quali furono gettate le basi per il concordato di Bologna (18 agosto 1516) tra il Regno di Francia...
La Memoria dei Castellinesi del Comitato di Liberazione Nazionale del 1944.

La Memoria dei Castellinesi del Comitato di Liberazione Nazionale del 1944.

Tra pochi giorni ci sarà la ricorrenza nazionale del 25 aprile, una Festa importante che ricorda, a noi cittadini di oggi, il successo della Resistenza alla Lotta al nazifascismo e, come disse Ciampi nel 2002, “l’inizio della vita democratica della nuova Italia”. Spesso si festeggia tale ricorrenza salvaguardando e tramandando ai posteri la Memoria di...